HOME




Il giorno finito



di Giancarlo Grassi



Il giorno finito
durato solo da unalba incerta
ad un tramonto atteso, a volte temuto
breve alternarsi dombre e colori
un sorriso e qualche pianto.

Ora ti cerco e lo sai, non sorella morte: Madre
Rimettimi nella culla: il giorno finito
cantami di nuovo quella nenia che io conosco
sono di nuovo il tuo bambino
e voglio dormire... madre.



[16/09/2002]





lascia un tuo commento